Rischi Ambientali a Savona

Rischi Ambientali a Savona

Rischi Ambientali a Savona

Secondo notizie di stampa il Vicesindaco di Savona si sarebbe adirato poiché le minoranze avrebbero messo insieme le pratiche dello spostamento dei bagni La Playa, con il progetto di nuove villette a Zinola, nell’area dove si trovavano i bagni.

Rischi non compresi a Palazzo Civico

Vorremmo, così per la cronaca, segnalare al Vicesindaco che un mese fa eravamo intervenuti sul punto per evidenziare ciò che la anche minoranza consiliare finalmente pone in evidenza, e cioè i rischi di una pesante colata di cemento sul lungomare di ponente.

Forse la Giunta polifonica Savonese (perché ognuno dice ormai ciò che gli passa in mente) non rammenta le azioni di Europa Verde Liguria, affinché Villa Zanelli diventasse un museo del Liberty? Forse il Vicesindaco non conosce la spiaggia delle Fornaci, troppo spesso utilizzata per compensare “bagni marini in fase di trasloco?” Forse la Sindaca di Savona non rammenta il rischio di colate di cemento sulle ex aree Solimano, Lidl, sull’area del Famila? Forse la destra savonese non è in grado di accettare un fronte mare dedicato ad una pianificazione territoriale, che porti strutture ricettive ma soprattutto aree per lo sport, la cultura e il tempo libero se non sotto la forma di compensazioni con giardini plastificati in cambio della privatizzazione degli spazi pubblici perseguita in questi anni (Villa Zanelli docet)?

Se non sanno governare se ne vadano, perché un’alternativa di governo sta nascendo e nulla li obbliga a rimanere a Palazzo Civico.

Europa Verde Liguria

Gaia Amantini

Studentessa al terzo anno di Grafica e Comunicazione presso l’Istituto Caboto di Chiavari – GE si occupa della Grafica on site e di quella off site del sito internet di EuropaVerdeLiguria.itBioTigullio5Terre.it, di TigullioTrekking.it. Ama gli animali, la natura, lo sport e soprattutto i Motley Crue.