La situazione logistica, chiediamo a Vaccarezza

La situazione logistica, chiediamo a Vaccarezza

La situazione logistica, chiediamo a Vaccarezza

Il giorno 1 febbraio 2021 al mercato del lunedì di Savona, è apparso il consigliere regionale di Cambiamo: Angelo Vaccarezza, che ci ha rivelato dopo un incontro con un dirigente di una associazione di categoria degli ambulanti, secondo notizie di stampa, che l’attuale situazione logistica non va bene e bisogna cambiarla.

Mutare nel rispetto delle norme

Il compito di mutare la situazione, augurandoci che lo faccia nel rispetto delle norme vigenti e d’intesa con le associazioni di categoria, dovrebbe spettare all’attuale Giunta o al più a quella futura. Noi di Europa Verde, che da tempo seguiamo le questioni del commercio, vorremmo chiedere al consigliere Vaccarezza alcune cose:

a) Perché non ha parlato con l’assessora al commercio di Savona considerato che Cambiamo partecipa alla coalizione di governo della città, a quanto ci consta e secondo notizie di stampa? Forse perché ormai nel centrodestra savonese “volano gli stracci”?

b) Avrà verificato l’applicazione delle norme antiterrorismo per cui l’attuale dislocazione in città sarebbe il risultato dell’applicazione delle predette norme e altre modifiche sarebbero quasi impossibili da attuare?

c) Ha parlato con qualche commerciante, per capire se il trasferimento ha prodotto risultati positivi per il mercato e per i negozi?

d) Ha chiesto alla Sindaca perché si ostina a voler portare in consiglio comunale una norma sui dehors, che rischia in un momento di grave crisi dovuta alla pandemia, di creare inutili situazioni di litigiosità, a discapito pure della potestà pubblica?

e) Ha chiesto al Leader di Cambiamo perché si continuino ad aprire supermercati ed ipermercati in tutta la Liguria e altre aperture sono preannunciate a Savona, a Genova ma anche ad Albisola Superiore, ad Albenga in una logica, che rischia di dare l’ennesima e definitiva mazzata ai piccoli esercizi di vicinato.

Noi Verdi ci ricordiamo lo slogan “Se spegni il commercio, spegni la città” ma a differenza della destra comunale e regionale per noi il sostegno al piccolo commercio è parte quotidiana del nostro agire politico e non un mero slogan, che dura il tempo di una campagna elettorale.

Europa Verde Liguria