La Ex ACNA di Cengio

La Ex ACNA di Cengio

La Ex ACNA di Cengio

In questi giorni il Presidente della Regione Ligure appare e riappare ovunque. Parla di aperture, riaperture, chiusure e quanto altro, unendo a ciò attacchi al Governo e all’opposizione.

Presidente della Regione Ligure Toti

Perché, Presidente Toti, non parla, per una volta, dell’ex ACNA di Cengio?
Forse non sa che proprio in questi giorni il Ministero dell’Ambiente ha autorizzato un nuovo intervento di bonifica e messa in sicurezza dell’area 1.

Nella quale si troverebbero, a leggere note di stampa, circa tre milioni di metri cubi di sedime inquinato?
Forse non sa che la bonifica era ufficialmente terminata nel 2010?
Forse non sa che altri cinque anni significa andare avanti fino al 2025, con una sorta di tragica telenovela, a cui la Valle Bormida ha già pagato un pesante tributo?
Forse non sa, che noi Verdi, siamo sempre stati in prima fila, per chiedere la chiusura dell’azienda prima e la bonifica delle aree in seguito?
Forse non sa che noi Verdi ci siamo sempre posti a sostegno dell’ex Commissario Stefano Leoni e dei suoi progetti, quando negli anni novanta il suo predecessore Biasotti e la Giunta di destra hanno agito in tutti i modi per togliergli l’incarico, riuscendo poi nel risultato?
A questo punto Ella e il Sindaco di Cengio potrebbero riprendere il filo del discorso, magari cominciando a parlare ad esempio della riparazione del danno ambientale, che la valle Bormida (piemontese e ligure) attende da molto tempo?

Europa Verde Liguria