I rifiuti zero e il riciclo

I rifiuti zero e il riciclo

I rifiuti zero e il riciclo

Il giorno 22 giugno, ancora una volta, lavoratori e lavoratrici di ATA, hanno scioperato chiedendo notizie: sul futuro aziendale, sul mantenimento delle promesse di assunzione dei precari e delle precarie oltre a notizie sul piano industriale, di cui nulla sappiamo, oltre ad altre e numerose rivendicazioni disattese da una Sindaca e da una Giunta assente, se non inesistente.

Muore nel cassetto la speranza dei savonesi onesti?

Noi di Europa Verde continuiamo a manifestare la nostra vicinanza e solidarietà a lavoratori e lavoratrici in lotta. Tuttavia vogliamo sapere dalla Sindaca, da Montaldo o da chi si ritiene il più adatto, in questa Giunta “poliparlante”, i seguenti temi su cui ci battiamo da molti anni:

a) Quando la raccolta differenziata dei rifiuti diverrà “porta a porta“?

b) Quando la tassa sui rifiuti sarà parametrata su quelli effettivamente conferiti?

c) Quando si parlerà di riduzione dei rifiuti e di ri-uso degli stessi?

d) Quando si parlerà di riciclo nell’ottica di rifiuti zero, portando un sistema circolare ed evitando ogni ipotesi di incenerimento anche nella versione del CSS, creato in Liguria e spedito a bruciare in altre regioni?

e) Quando verrà riattivato il Laboratorio di Educazione Ambientale (Labterea) e vi sarà un programma di educazione ambientale per creare una coscienza civica in tema di rifiuti, intesi come risorsa, a Savona?

Provi a spiegarci queste cose Sig.ra Sindaca, nell’auspicio che Ella lasci il governo della città, che questa destra ci sta portando verso un abisso senza fine.

Europa Verde Liguria