Fermare l’imposta di soggiorno

Fermare l’imposta di soggiorno

Fermare l’imposta di soggiorno

Il giorno 27 febbraio, AssoUtenti ha proposto ai Comuni di sostenere la crisi turistica, tramite la sospensione, per quest’anno, dell’imposta di soggiorno.

Crisi turistica e Sospensione Imposta di Soggiorno

Noi di Europa Verde crediamo che questa misura debba essere sostenuta. Il turismo affronterà, soprattutto in Liguria, una crisi gravissima nei prossimi mesi, con pesanti rischi per l’occupazione e per la ripresa dell’intero settore. Potrebbe essere un segno di forte solidarietà al settore, la sospensione per dodici mesi dell’imposta di soggiorno,in tutti i comuni come misura di rilancio.

Si tratta di una proposta che ha bisogno di alcuni chiarimenti, ovvero:

a) Dovrebbe essere inserita, in un tavolo regionale da aprire subito, con le associazioni di categoria degli albergatori;

b) Dovrebbe prevedere la creazione di un fondo regionale di sostegno ai comuni. I quali ormai hanno elaborato i propri bilanci, contando su quella entrata. A tal proposito il fondo regionale di sviluppo, invece di costituire il “bancomat della destra ligure di governo”, potrebbe operare a favore dei comuni. I quali sospendono l’imposta di soggiorno;

c) Potrebbe diventare una proposta da portare al tavolo della Conferenza Stato-Regioni, per essere adottata a livello nazionale.

Caro Presidente Toti, la Liguria dinanzi alla gravità della situazione economica ligure, dovuta anche alla gravissima crisi indotta dal Coronavirus, non può più aspettare e ha bisogno di misure, anche semplici, ma di stimolo concreto alla ripresa. La Giunta della Liguria, nella stancante e ripetitiva polemica col governo, ha ridotto ad una sorta di comparsa sulla scena politica nazionale. Potrebbe riacquistare quel ruolo, che le spetta in Italia, in Europa e nel mediterraneo.

Europa Verde Liguria