La cena del dott. Schirru

La cena del dott. Schirru

La cena del dott. Schirru

La recente cena dei “magnifici” cento, a stare a notizie di stampa, a sostegno del pensionato dott. Schirru induce alcune interessanti considerazioni:

a) L’elenco delle presenze citava pochissimi rappresentanti del mondo produttivo, professionale e sindacale savonese a stare sempre a notizie di stampa. Forse perché il trio Toti, Schirru e Vaccarezza nulla ha da dire alla città se non proporre il “modello Giuliano”, cioè una piattaforma Portuale di dubbia utilità e non collegata in alcun modo alle infrastrutture ferroviarie e autostradali?

b) E’ stata fatta al Priamar, che rappresenta il modello Toti cioè il dominio genovese su Savona, come se fosse la sede della locale colonia. Senza una parola sul fatto che calpestavano l’antico sito della città a due passi dal Museo Archeologico e dal Museo Pertini, nonché dalla cella ove Mazzini ideò la Giovine Italia. 

Si sa però che Toti e Vaccarezza ben stavano in una versione moderna del loro spirito coloniale, che prevede un “governatore” in città e le decisioni vere prese in altri luoghi. 
Non si spiegherebbe in altro modo l’assenza di ogni minima autocritica su una città come Savona, vecchia, stanca e priva di prospettive. Mentre le decisioni vere su servizi sanitari (sempre più privatizzati e assenti), cambiamento climatico (scarsa considerazione alle bonifiche e rilancio di vecchie proposte sul trattamento rifiuti come l’incenerimento), infrastrutture (assenza di valutazioni sulla situazione difficile di Savona nel sistema ferroviario) vengono prese altrove. Read more

Temi prioritari per Savona

Temi prioritari a Savona

Temi prioritari per Savona

Care amiche e cari amici del Forum Civico Savonese, ho letto la vostra importante lettera sulla mobilità al Comune di Savona, che ha avuto in risposta il consueto nulla a cui ci ha abituato la destra al governo in città.

Ci conosciamo con molte e molti di voi e abbiamo avuto qualche percorso politico comune, che nel tempo si sono forse anche divisi.

Mi piacerebbe oggi poter riaprire un confronto su tre temi: Mobilità, Rifiuti Zero ed Educazione Ambientale, Comunità Energetiche.

Europa Verde – Verdi ne propone tre ma potrebbero essere molti altri (comprensorialita’, ruolo dei servizi socio-sanitari, lavoro, Campus, diritti animali, decoro urbano, cambiamento climatico, prevenzione primaria, piantumazione alberi). Li proponiamo a ridosso di una tornata elettorale difficile e che ci vede tornare dopo quindici anni in coalizione con il centrosinistra a sostegno di Marco Russo, candidato sindaco e della sua agenda.

Vi chiediamo solo un confronto e non voti. Ve lo chiediamo in forma pubblica ed esplicita perché o si ha il coraggio di assumersi le proprie responsabilità e di prendere in mano il destino di Savona, facendo, come Mazzini chiedeva, ognuna e ognuno il nostro dovere. Altrimenti non nascerà una nuova cittadinanza politica, attiva, protagonista, nonviolenta, europeista e federalista. 

– Danilo Bruno

Europa Verde Liguria

Biotigullio5terre

BioTigullio5Terre

Biotigullio5terre

E’ nato in questi terribili tempi di pandemia un portale: biotigullio5terre.it, che punta alla conoscenza del territorio del Levante ligure e della zona della Lunigiana. Il portale è stato creato dalla “Famiglia per il Clima” ovvero Barbara, Massimiliano, Gaia ed Emanuele Amantini di Zoagli. Essi, a cominciare dall’inventiva di Massimiliano, hanno creato un portale, che punta in primo ad una corretta definizione socio – culturale dei territori, che non possono essere definiti genericamente “Levante Ligure” ma assumono una propria fisionomia sociale e storico – culturale, essendo anche interessati da contatti molto stretti con le regioni confinanti (Toscana ed Emilia Romagna) oltre ad aver dato origine a specifiche realtà locali.

Una Famiglia per il Clima

Il portale (questo è sicuramente uno dei suoi pregi) propone percorsi di conoscenza del territorio, ricette e le aziende locali a Km 0 ma soprattutto mette direttamente in contatto la persona con il territorio nel senso che non vi è alcuna intermediazione fra l’utente e l’azienda interpellata per cui il rapporto costruito sul portale è solo di “amicizia e conoscenza” poi saranno le singole persone a trattare direttamente.
In un mondo ormai volto agli acquisti online, alla fretta continua e alla pretesa di conoscere la complessità di un territorio come quei “proverbiali Giapponesi”, che in una settimana visitavano tutta l’Italia, facendo tante fotografie e non comprendendo praticamente nulla un simile portale è come una goccia d’acqua o di buon senso nel deserto e nelle aridità dell’assenza di relazioni umane. Read more

Ri-acquisizione del bene pubblico

Ri-acquisizione del bene pubblico

Ri-acquisizione del bene pubblico

Ribadiamo pubblicamente come Europa Verde la nostra adesione convinta senza dubbi di ambiguità al presidio annunciato di venerdì 18 giugno davanti alla Prefettura di Genova per respingere e sollecitare una inversione radicale di rotta sulle modalità di ri-acquisizione del bene pubblico Autostrade così come annunciato dal Governo Draghi.

La gestione di Aspi

Chi l´avrebbe mai detto che lo Stato italiano, per togliersi la macchia di aver privatizzato la concessione più importante del paese (quasi 3 mila km di rete su 6 mila km complessivi), dovesse sborsare 9,1 miliardi di euro ai responsabili della tragedia del ponte Morandi per subentrare nella gestione di Aspi? Read more

Savona e la Lotta di Liberazione

Savona e la Lotta di Liberazione

Savona e la Lotta di Liberazione

Oggi, non essendo ieri in città, sono passato a vedere il monumento a Pertini e a onorarne in qualche modo la memoria. Non voglio dare giudizi artistici di alcun genere anche perché le opere di arte contemporanea vanno sicuramente viste e analizzate nel tempo. Mi è sfuggita però una cosa o mi sono sbagliato: non ho letto sul monumento un sola volta la parola “Resistenza” eppure Savona è città medaglia d’oro della Lotta di Liberazione?

Resistenza ed Antifascismo

Forse verrà inserita dopo che Toti, che cita Pertini continuamente, se ne sarà andato dalla regione? Forse ho letto male? Forse la Sindaca ha voluto evitare pericolosi dolori ad alcuni suoi alleati di Giunta?
Dopo la pessima figura della lapide dei caduti della seconda guerra mondiale ove si onoravano i fascisti cosa ci dovremmo ancora aspettare?
Forse la ripetizione di alcune frasi sicuramente importanti ma senza scrivere o parlare della Lotta di Liberazione può giustificare una simile impresa? Read more

Campo Nomadi Fontanassa

Una soluzione per il campo nomadi

Campo Nomadi Fontanassa

Torna a tuonare la Sindaca “dismessa” a Savona per spiegare quanto ha fatto in merito al campo nomadi. Mettendo il solito disco, per accusare le Giunte di sinistra di non aver risolto il problema del campo nomadi da Lei e dalla sua Giunta sistemato a colpi di forze dell’ordine e di mezzi meccanici. Ora sarebbe fin troppo facile rammentare che il campo nomadi alla Fontanassa è arrivato per decisione di un’altra amministrazione di destra, guidata dal sindaco Gervasio. L’ultima Giunta Berruti aveva trovato un’ipotesi di soluzione, che aveva visto una forte opposizione in città da parte della destra locale, tanto che fu abbandonata, ormai in fine legislatura.

Una catena di idee

Nel 2016 arriva la Giunta Caprioglio e qui troviamo “perle a non finire”. Prima l’idea di spostarlo nei pressi del cimitero di Zinola in terreni non attrezzati. A stare a notizie di stampa neppure disponibili. Poi si elabora, dopo cinque anni, una proposta simile a quella dell’ultima giunta di centrosinistra, che viene clamorosamente bocciata dalla maggioranza della Sindaca.
A questo punto segue un periodo di relativo dialogo per poi sprofondare tutto nell’azione di forza avvenuta recentemente. Read more

Politica di Tutela del Mare

Politica di Tutela del Mare

Politica di Tutela del Mare

In questi giorni è apparsa sulla stampa locale la notizia secondo cui il Flag – Gruppo di Azione Costiera, presieduto dal senatore leghista Ripamonti, avrebbe inaugurato un info point sulla pesca ad Andora.

Riequilibrio del Mare

In esso sarebbero previste, tra le altre cose, leggendo il sito apposito (www.flagsavonese.it) :
a) Strutture destinate a rafforzare il ruolo delle comunità di pescatori professionisti;
b) Corsi di aggiornamento per pescatori;
c) Conoscere ed acquisire nuove competenze;
d) Cogliere nuove opportunità di mercato;
e) Sviluppare nuove attività di pesca; Read more