Vogliamo Savona pulita

Vogliamo Savona Pulita

Vogliamo Savona pulita

Savona è governata dalla destra. Riuscita in cinque anni a portare l’azienda comunale per i rifiuti (ATA) al concordato fallimentare, pur avendo ereditato una situazione già difficoltosa. Ha lasciato la città in condizioni di sporcizia e di abbandono, tali da non poter più consigliare ad alcuna o alcuno di girarla.

Sono infatti all’ordine del giorno le immagini di giardini pubblici in stato di abbandono, strade sporche, bidoni stracolmi di spazzatura.

Non ci resta che piangere?

Ad oggi si è potuto porre rimedio solo grazie all’impegno di lavoratrici e lavoratori dell’azienda comunale e al senso di responsabilità delle organizzazioni sindacali. A questa situazione di estremo sfascio si è tentato di rimediare con un nuovo amministratore unico e un progetto di raccolta differenziata spinta. E’ ancora poco conosciuto, ma che nelle anticipazioni da un lato poneva la raccolta differenziata spinta, assunzione di personale e l’acquisto di nuovi mezzi e dall’altro l’aumento della tassa sulla raccolta dei rifiuti di quasi il 20%. Read more

Delibera del Comune di Spotorno

Colata di cemento delibera del comune di Spotorno

Delibera del Comune di Spotorno

In queste ore la Federazione dei Verdi – Europa Verde Liguria, ha presentato le proprie osservazioni alla delibera del Comune di Spotorno, relativa alla zona di Maremma. Il Comune dietro ad una inesistente necessità di risanare, o meglio rigenerare, un‘area con presunte zone di disagio, come quella di Maremma, collocata all’ingresso di Levante della città, ha previsto l’ennesima colata di cemento.

Fermare la Colata di Cemento è un dovere civico

Il Comune, dopo la bocciatura regionale di un primo intervento di circa 16.000 metri cubi, ora ne propone uno di 30.000 metri cubi di edilizia privata e turistica. Ha ottenuto in cambio un parziale rifacimento di una passeggiata. Una passeggiata di fatto inesistente, poiché si tratta di un marciapiede asfaltato, lavori sul terzo molo ma solo per un lotto, la sistemazione idraulica dell’area, che è collocata in zona rossa e quindi nulla si può edificare. Se non si risolvono i problemi di assetto idrogeologico e di una rotatoria, oltre a perdere numerosi posti macchina (a danno dei bagni marini ivi esistenti), senza alcuna logica di mobilità alternativa. Read more

Impianto Bio Olio di Cengio

impianto di bio olio a cengio

Impianto Bio Olio di Cengio

Il Sindaco di Cengio, in modo estremamente sintetico, ha comunicato al Consiglio Comunale la proposta di ENI e Syndial/Rewind riguardo l’installazione a Cengio (SV) e nelle aree ex ACNA di un impianto di produzione di BIO OLIO (simile al petrolio greggio). Un componente derivante dal trattamento di rifiuti FORSU (Frazione Organica del Rifiuto Solido Urbano).

Alcune questioni sul progetto

Dalle poche informazioni ottenute, l’impianto in progetto è destinato in prospettiva a trattare circa 100.000 tonnellate di FORSU. Soldi che giungeranno principalmente dal Nord Ovest italiano. L’impianto viene definito “primo in Italia”  e derivante dallo “scale-up” dell’impianto pilota di Gela in Sicilia. Read more

14 punti per far rivivere Savona

14 punti per far rivivere savona

14 punti per far rivivere Savona

1 – Recuperare un ruolo comprensoriale ed internazionale. Savona deve tornare ad essere una città, che si pone alla guida del proprio comprensorio per le scelte politiche generali, ma anche ritrovare un ruolo negli organismi internazionali (rete delle città sostenibili) per affermare una politica di pace e democrazia;

2 – Lotta ai cambiamenti climatici. Si vuole porre al centro dell’azione comunale la lotta ai cambiamenti climatici, prevedendo un piano per l’aumento delle zone alberate in città, ad esempio negli Orti Folconi e nell’area sottostante il Priamar lato passeggiata Trento-Trieste;

Read more

La Sanità Ligure

sanità ligure

La Sanità Ligure

Il presenzialismo del Presidente Toti è ormai dilagato ovunque: compare su ogni televisione locale e nazionale, interloquisce su tutti e con tutti, soprattutto facendo previsioni continue sulle zone e sulla devastante pandemia di Covid-19 tanto che da un lato, questo suo continuo parlare di zone ci fa pensare talvolta ad un allenatore di calcio, oppure questa assillante esigenza di lanciarsi in previsioni per il futuro ci rammenta un personaggio ligure, uomo peraltro di grande cultura, che appariva spesso in televisione in abiti originali per lanciarsi in previsioni sul futuro (naturalmente senza voler offendere alcuna persona).

Una domanda o due Presidente Toti

Oggi però vorremmo chiedere all’assessore alla sanità, presidente, assessore al bilancio: ma si è guardato intorno per domandarsi dove ha condotto la Liguria una gestione a dir poco sommaria della sanità ligure in questi cinque anni? Read more

Nasce il Circolo di Europa Verde in Valle Bormida

circolo europa verde in valle bormida

Nasce il Circolo di Europa Verde in Valle Bormida

In questo periodo di pandemia, grazie anche alla modalità online, si è costituito il circolo di Europa Verde in Valle Bormida. Si tratta di una importante presenza tesa a riaffermare anche nel territorio una presenza ecologista, che punta alla conversione ecologica dell’economia e alla lotta ai cambiamenti climatici.

Una complessa Situazione Industriale

Spiega Claudio Resio, referente del circolo: “La Valle Bormida ha conosciuto gravi situazioni ambientali e tuttora ad una complessa situazione industriale (Cokeria di Bragno) si associa una gravissima situazione occupazionale, oltre a problemi ambientali irrisolti ed ad una grave situazione sanitaria. Noi nasciamo con idee innovative di denuncia ma anche di proposta.” Read more

La Rapallizzazione

la rapallizzazione a spotorno

La Rapallizzazione

Dopo la bocciatura regionale, la sera del 25 novembre, il consiglio comunale di Spotorno sarà nuovamente investito dal progetto di località Maremma. In nome di una legge regionale del 2018, nata per la rigenerazione urbana di territori degradati, a Spotorno si assisterà nuovamente all’assalto all’area di Maremma, a colate di cemento.

ci vendete la Rigenerazione Urbana?

Si tratta di un progetto, che andrà ad incidere su un’area molto delicata dal punto di vista del suolo e del rischio idrogeologico, che per l’assenza di intervento umano ha acquisito pure nel tempo una rilevanza storica e paesaggistica. Read more