Giornata Internazionale Contro la Guerra

giornata contro la guerra genova

Giornata Internazionale Contro la Guerra

Fermiamo la guerra nello Yemen. Europa Verde Liguria ha aderito all’appello internazionale per la giornata contro la guerra, affinché si fermi il massacro della popolazione dello Yemen.

Il 25 gennaio 2021 alle ore 16.30 nel rispetto delle norme contro il Covid-19 presso Ponte Etiopia a Genova ci si ritroverà con il CULP (collettivo unitario Lavoratori Portuali) per raccogliere l’appello del Centro Sereno Regis di Torino, affinché termini la guerra in Yemen e soprattutto venga attivato l’embargo militare verso l’Arabia Saudita e gli altri paesi coinvolti. In particolare si chiede la fine delle operazioni militari e l’avvio immediato di operazioni di soccorso umanitario per una popolazione stremata e alla fame.

Europa Verde Liguria

Aderire all’Anagrafe Nazionale Antifascista

aderire all'anagrafe nazionale antifascista

Aderire all’Anagrafe Nazionale Antifascista 

Europa Verde Liguria invita tutte le persone, associazioni e forze sociali ad aderire senza indugio all’Anagrafe Nazionale Antifascista promossa dal Comune di Stazzema, luogo della terribile strage nazifascista. 

L’adesione implica pure partecipare alla raccolta delle firme per una legge contro la propaganda nazifascista, anche se oggi vi sono i limiti posti dalla lotta al Covid-19.

È possibile aderire tramite il sito www.anagrafeantifascista.it o alla mail info@anagrafeantifascista.it.

È un obbligo civile e morale, per tutte e tutti, a sostegno della nostra Costituzione. 

– Europa Verde Liguria

Scendiamo in Piazza #DALLAPARTEDEIDIRITTI

stop alla omolesbobitransfobia e alla misoginia

Scendiamo in Piazza #DALLAPARTEDEIDIRITTI

Per una legge contro l’omolesbobitransfobia e la misoginia
a Genova saremo presenti il 17 ottobre alle ore 16 in piazza De Ferrari

In questi giorni il Parlamento è impegnato nella discussione della proposta di legge contro l’omolesbobitransfobia e la misoginia, conosciuta col nome di ddl Zan. È arrivato il momento che l’Italia segua l’esempio degli altri Paesi europei. Da troppi anni attendiamo una legge per contrastare la violenza e le discriminazioni verso le persone LGBTI+ e le donne, tutelando le vittime con risorse adeguate e politiche concrete.

Read more