Consumo di Suolo in Italia

Consumo di Suolo in Italia

Consumo di Suolo in Italia

“Secondo l’ISPRA – Istituto Superiore di Protezione Ambientale – il consumo di suolo in Italia non conosce soste, pur segnando un importante rallentamento negli ultimi anni. Dopo aver toccato anche gli otto metri quadrati al secondo negli anni 2000 (tra i sei e sette metri quadrati al secondo è la media degli ultimi cinquanta anni), il rallentamento iniziato negli anni 2008-2013 a causa della crisi economica si è consolidato negli ultimi due anni con una velocità ridotta di consumo del suolo, che  però sistematicamente e ininterrottamente continua, a ricoprire aree naturali e agricole con asfalto e cemento , fabbricati residenziali produttivi , centri commerciali , servizi e strade.”(dalla sintesi della proposta di legge di iniziativa contro il consumo del suolo del Forum Salviamo il Paesaggio”).

Gravità della Situazione Consumo del Suolo

Questo dato rende palese, se ancora fosse necessario, la gravità della situazione in tema di consumo del suolo e soprattutto la stretta connessione fra questo fenomeno , il cambiamento climatico e il dissesto territoriale su cui ogni ente locale è chiamato ad intervenire anche perché mai più vorremmo assistere a gravi fenomeni come la distruzione di Cà di Ferré o il tragico crollo del cimitero di Camogli. Read more

Perché piantare Alberi

Perché piantare Alberi

Perché piantare Alberi

“La città di Gottingen (D) ha battuto un nuovo record (nel 2021), passando da quasi – 24 gradi il 14 febbraio a +18 meno di una settimana dopo le fluttuazioni in sé probabilmente non sono dovute al cambiamento climatico. Il freddo che abbiamo avuto all’inizio di febbraio è principalmente dovuto al vortice polare e una volta che questo tipo d’influenza è passata, siamo tornati su temperature normali, anzi al di sopra delle temperature normali. Questo sì è dovuto al cambiamento climatico” (Prof. Daniela Domeisen del Politecnico di Zurigo (CH) pubblicata su euronews.it di questi giorni).

Copertura Arborea e Cambiamenti Climatici

Evidentemente sorge una domanda ma fra l’aumento della copertura arborea e la riduzione dell’impatto dei cambiamenti climatici può esservi una correlazione? 

Evidentemente esiste un rapporto diretto legato alla capacità degli alberi di assorbire anidride carbonica e rilasciare ossigeno ma non possiamo pensare di agire con una continua logica di compensazione ovvero aumentare il numero degli alberi in grado di immagazzinare anidride carbonica (pioppi ad esempio) per compensare l’aumento di emissioni. Read more

Il Garante del Verde

Il Garante del Verde

Il Garante del Verde

Se riteniamo che sia importante creare nuove piantumazioni di alberi per dare un contributo alla lotta al cambiamento climatico, favorire la creazione di luoghi di incontro e soprattutto migliorare la condizione di vita collettiva per anziani e famiglie in primo luogo, noi di Europa verde Liguria proponiamo pure l’istituzione di una figura nuova, che possa essere utile anche per stimolare la partecipazione attiva della popolazione alla gestione del verde cittadino e in prospettiva in grado di dare linee per il governo del bosco circostante la città, che può divenire una importante risorsa economica e sociale per la collettività: il Garante del Verde.

Chi è Il Garante del Verde?

Si tratta di una figura, che non costa nulla alle finanze comunali, trattandosi di persone, che operano probono nell’interesse collettivo ma a cui la cittadinanza si possa rivolgere per far giungere al Comune idee, proposte e progetti oltre a segnalazioni di situazioni non adeguate nelle aree verdi cittadine. Read more

Parco Regionale di Portofino

Parco Regionale di Portofino

Parco Regionale di Portofino

Facendo riferimento alle ultime prese di posizione delle varie forze politiche inerenti all’attuale Parco Nazionale Levante Ligure (ex Parco Regionale del Monte di Portofino), noi di Europa Verde Liguria, nonché Coordinamento del Tigullio, ribadiamo (se ce ne fosse ancora bisogno) la ‘piena’ e ‘totale’ condivisione al costituendo Parco Nazionale, come promosso a suo tempo dal deputato On. Cadeo. I confini sono da noi condivisi con la proposta avanzata dall’attuale sindaco di Camogli, Francesco Olivari, ivi comprese tutte le zone dell’ex area cornice ed i siti di interesse comunitario tutti.

Read more

Cara Destra ti scrivo

Discarica Abusiva a La Spezia

Cara Destra ti scrivo

Secondo notizie di stampa, le guardie zoofile avrebbero trovato nei boschi spezzini l’ennesima discarica abusiva. 

Ennesima Discarica Abusiva a La Spezia

A questa grave situazione, a cui si potrebbe porre rimedio solo attraverso la ricostituzione dei corpi di polizia provinciale, oggi Europa Verde Liguria vuole porre alla destra regionale e spezzina di governo (compresi quindi Toti, Giampedrone e Medusei) alcune domande:

a) Potremmo avere notizie sul procedimento a cui è giunta la vicenda dell’Isola Palmaria, visto il completo silenzio calato da destra sulla vicenda? Read more

Piano dei Rifiuti di Savona

Piano dei Rifiuti di Savona

Piano dei Rifiuti di Savona

Il consiglio comunale ha approvato il nuovo piano dei rifiuti della città di Savona. Sarà inviato al Tribunale per le pratiche di legge, dato l’attuale stato aziendale.

Alcune domande inerenti

Noi di Europa Verde vorremmo chiedere alla sindaca e all’assessore alle partecipate:

a) Il piano verrà presentato alla città? Perché ad oggi nessuno sa praticamente nulla e, se si aggiunge l’indecorosa vicenda della presunta società creata, secondo notizie di stampa, in ambiente leghista per assorbire o fare concorrenza ad ATA ci permettiamo di capire la segretezza degli atti. Tuttavia ora è bene avviare un’operazione di trasparenza anche per capire per quale ragione alla fine la città dopo cinque anni di disastrosa gestione aziendale si troverà con un pesante aumento della TARI (20% in due anni) a fronte di una città, che definire “sporca” è usare un eufemismo, nonostante l’impegno di lavoratori e lavoratrici di ATA e il grande senso di responsabilità sindacale? Read more

BioTigullio5Terre

BioTigullio5Terre

BioTigullio5Terre

Vogliamo presentare una bella realtà web & social che si chiama BioTigullio5Terre. L’idea nasce a marzo 2020 dalla famiglia Amantini: papà Massimiliano, mamma Barbara ed i figli Gaia ed Emanuele tutti attivi ed operativi in questo progetto.

BioTigullio5Terre promuove i prodotti del territorio del Tigullio e delle 5 Terre. Dedica un ampio spazio pubblicando le antiche ricette locali e quelle nazionali. Si prefigge di far conoscere le proprietà curative delle erbe spontanee, dei fiori selvatici e delle spezie. Inoltre raccoglie un’accurata selezione di aziende agrituristiche che offrono ospitalitàcucina genuina e vini nostrani. Crea rete tra le aziende agricole dei due golfi e quelle dei loro entroterra, per raggiungere il Km 0. Incentiva le attività di “outdoor” come il trekking ed il turismo lento in collaborazione sempre con un’altra loro idea che porta il nome di TigullioTrekking.it

Europa Verde Liguria ci tiene a raccontare di questi bei progetti che fanno bene alle persone, ma soprattutto, alla nostra Liguria.

Europa Verde Liguria